Torna alla home
<< Prec :: Succ >>

Risarcimento fai da te?

20.05.2019 Una doccia fredda




E si, hai avuto un incidente d’auto. Sono cose che capitano, almeno non è colpa tua perché eri fermo e sei stato tamponato. Hai compilato la constatazione amichevole seguendo bene le istruzioni e l’hai inviata alla tua Compagnia di assicurazione e siccome il giorno dopo cominciavi a sentirti tutto intorpidito e ti facevano sempre più male il collo e la schiena, sei anche andato a farti visitare al Pronto Soccorso. Perché, in questi casi, è meglio essere prudenti . In fin dei conti si tratta della tua salute.  La tua assicurazione ti ha detto di non preoccuparti…. “ è inutile rivolgersi a qualcun altro, pensiamo a tutto noi per il risarcimento”. E così hai fatto.

Dopo il Pronto Soccorso sei andato anche dal tuo medico che ti ha visitato e prescritto una visita specialistica da un ortopedico il quale, a sua volta, ti ha fatto fare anche qualche fisioterapia. Dopo qualche mese hai consegnato i documenti medici e le spese mediche sostenute alla tua assicurazione.

Però, ti sei detto, niente di più facile! E pensare che su internet tutti scrivevano che era meglio farsi assistere da un professionista.

Ma perché rivolgersi a qualcun altro che magari poi ti chiede anche un compenso per la sua assistenza, quando posso fare tutto da solo? E infatti la tua assicurazione provvede anche a farti fare una visita medico legale da un loro medico di fiducia. Si, la visita dal "loro" medico legale, perché non c’è bisogno di farne anche un’altra da un medico scelto da te, in fin dei conti l’uno o l’altro, sono tutti dei medici competenti e professionali. Tutto procede bene hai pensato. Finalmente avrò il risarcimento che mi spetta, anche perché il collo continua a farmi male e anche quando mi piego sento ancora un forte dolore proprio sulla parte lombare. Hai letto su internet che si tratta proprio di postumi permanenti, qualcuno ha scritto che si tratta di “invalidità permanente” che viene definita con un punteggio e che quel punteggio poi darà luogo ad un risarcimento. Si, però tu non sei proprio uno sprovveduto e "navigando" su internet ti sei un po' fatto un'idea della somma che ti darà l'assicurazione.

Poi arriva la doccia fredda. La "tua" assicurazione ti informa sulla cifra che ti hanno riconosciuto come risarcimento. Nemmeno lontanamente vicina a quella che ti eri immaginato. In meno ovviamente. Molto meno. E ti accorgi che il medico legale, quello che ti ha visitato, che ti era sembrato così comprensivo, ti ha dato "zero" di invalidità permanente, ti ha ridotto inesorabilmente i giorni di "malattia" dei certificati medici che hai presentato e anche sulle spese ha "tagliato" qualcosa. Ma non ti dai per vinto. E no, dici, adesso mi sentono! E manifesti le tue lamentele alla tua agenzia di assicurazione … Quella che ogni anno riceve il tuo assegno per il rinnovo della polizza. Se non aiutano loro, chi altri?  E allora loro ti spiegano che l'assicurazione non ha fatto altro che attenersi alla perizia del medico legale e se tu non ti sei fatto visitare da un altro medico legale (ma nessuno ti ha detto che potevi farlo) non hanno modo di ottenere un risarcimento diverso. E poi, anche se non te lo dicono, tu capisci che non se la sentono di andare contro alle decisioni della loro stessa Compagnia di assicurazione (quella dalla quale dipendono). E allora ti ritornano in mente i consigli che hai letto su internet e qualche dubbio si insinua.

Forse non sono stato davvero "furbo" a fare tutto da solo.

Forse non dovevo affidarmi solo alla mia assicurazione.

Forse sono stato ingenuo a non capire che l'assicurazione non è un ente di beneficienza, ma una società che deve fare utili. E gli utili si ottengono anche limitando il più possibile le spese, cioè i risarcimenti.

Forse….

 

Assistudio - Mirano (VE)

Gruppo Tutelarisarcimenti.it



<< Prec :: Succ >>


Tutela Risarcimenti.it
by BRM SERVIZI S.r.l.s.

Piazzetta Giovanni Cotta, 5/A
37045 LEGNAGO (VR)
PIVA. 04391840230
Tel. 0442 320 881
N.Verde: 800 800 995
Fax. 0442 325 826
Email. info@tutelarisarcimenti.it

Cookie Policy
Questo sito è un prodotto Software Point